Bravi i nostri ragazzi sulla Schiranna

Varese – Domenica 19 novembre è andata in scena la regata di gran fondo annullata lo scoro 5 novembre per le avverse condizioni meteo. La fitta nebbia scesa sulla Schiranna in prima mattinata non ha turbato la prova affrontata da ben 114 equipaggi nelle due specialità contemplate dal programma: 4 di coppia e otto.

Per i ragazzi di Paola e Livio si è trattato di un’utile opportunità per saggiare le forze al termine della prima parte della preparazione invernale. I risultati sono senza ombra di dubbio confortanti. L’esempio, come si suol dire, viene dall’alto. In effetti, il “quattro” seniori con Livio La Padula, Giovanni Clavarino, Elie Jaumin e Andrea Zocchi (Lugano/Fiamme Oro) ha saputo inserirsi al secondo posto con un crono di 20’22”89, staccato di 11” dalla formazione del CUS Pavia. Terzo rango per Pallanza.

Di buon auspicio anche il “bronzo” ottenuto dall’otto U19 targato interamente CCL, composto da Filippo Ammirati, Filippo Braido, Giulio Bosco, Guido Moor, Matteo Pagnamenta, Davide Induni, Diego Cammarota e Lorenzo Colombo, con timoniere Marco Canuti. La nostra ammiraglia ha impiegato 19’47”95 ha compiere i 6000 metri del percorso. È stata preceduta da Gavirate e Lario, classificatesi nell’ordine. Medaglia di bronzo anche per la neo-costituita mista comprendente le nostre Fatimah Fernandez e Melanie Jaumin e completata da Sofia Pasotti (Locarno) e Siria Rivera della Scuola Canottaggio Caslano Malcantone (SCCM). L’armo ha dimostrato una buona intesa il che fa ben sperare per la buona stagione. Buono anche il valore cronometrico: 23’46”38. Sul gradino più alto del podio troviamo i padroni di casa del Varese, seguite dalle “cugine” di Gavirate.

Podio solo sfiorato per il 4 di coppia U17 maschile di Marco Canuti, Ivan Sokolov, Lorenzo Peci e Peider Konz hanno concluso la prova nel tempo di 22’02”53, preceduto, nell’ordine, da Lario, Varese ed Elpis.